#AssembleaPd: volano gli stracci

Per l’assemblea del Partito Democratico del 14 dicembre le aspettative sono alte. Già prima che iniziasse, i giornalisti chiedevano ai partecipanti se ci sarebbe stata la scissione, come anche profetizzato ma non auspicato (davvero?) da Angelino “nonsodovemitrovo” Alfano. Le assenze sono eccellenti: da D’Alema che ha fatto sapere che  “non si fa minacciare” a Bersani bloccato da un “mal di schiena” (ma tu guarda un po’).

Da parte del premier Renzi ci si sarebbe aspettata più verve, di solito attacca gufi e “Fassina chi?”, insultando e delegittimando chi non è allineato con il renzi-pensiero. Invece niente, nessuna invettiva, soltanto un laconico “restiamo uniti” che manco Gianni Morandi a Sanremo.

Bellissimo Fassina che, stanco di essere insultato, le canta al fiorentino: “Basta di… (bla bla bla*), perché noi siamo in Parlmento per… (bla bla bla*)”.

*Quello che ha sentito Renzi.

In attesa della scissione abbiamo messo in fresco le birre (un’ottima annata).

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...